Giorno 129

Giovedi mattina parto presto per ferrara.
Li incontro il mio insegnante di commedia dell’arte Fabio mangolini. Definirlo un genio equivale a sottovalutarlo tantissimo. E insieme a lui, a Michela (compagna di corso dell’anno passato) e agli allievi di quest’anno trascorro due giorni splendidi.
Venerdì sera, nella piazza di Ferrara mi raggiunge Irene, con la quale sabato ci spostiamo verso Venezia per la festa del redentore. Nottata in spiaggia tra tenda e falò. La domenica corre in fretta e si torna a Rimini. Lunedì sono stanco e non nuoto, mi dico… Domattina in mare recupero… Ma la mattina mi sveglio con la schiena dolorante. E così si arriva a 6 giorni totali senza attività fisica…

Qualcuno potrà pensare che io “abbia mollato” e invece no.
Sto solo raccogliendo le forze. Non per correre o nuotare. Per qualcosa di più impegnativo ancora. Qualcosa che devo allenare dentro di me. Qualcosa per cui avrò bisogno di tutte le mie forze.

Buona fortuna Caccio.

facebooktwittergoogle
Questa voce è stata pubblicata in Giorni, Pensieri vari. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento